Sono le cinque...!

mi sveglio pensando all'appuntamento d'amore ,col mio Karol....

mi preparo in fretta ,ma con cura...

cancello anche la più piccola traccia del tempo, con ogni trucco che ho a portata di mano.

il mio incarnato, non è dei più rosei, anzi , talvolta, sono così pallida e le mie labbra sono cosi esangui, da farmi sussultare davanti allo specchio...

per fortuna, con il maquillage ci so fare....

perciò nessuno intuisce il mio vero stato di salute!

pochi gesti calcolati..

sono un fiore!

indosso quasi solo indumenti scuri...mi danno un'aria di forza immane...o il bianco...luce pura!

parto come un razzo, verso il mio convegno d'amore,

che durerà solo un'ora....ma per quell'ora sarei disposta a fare anche una traversata transoceanica....

è li ,con lui ,che il mio cuore si spalanca alla pienezza della vita!

Eccomi davanti al luogo dove custodiscono il mio bambino....

Qualche tempo fa,sarei stata tentata di rapirlo (erano pensieri che assurdamente...atraversavano la mia mente come saette in fiamme....e altrettanto velocemente svanivano mentre consideravo la follia di un gesto tanto sconsiderato),ora invece ,provo smarrimento...amarezza,e anche pieta'per i miei nemici.

Uno squillo.. è il segnale per avvisarlo che sono qui,che il mio cuore e'pronto ad esplodere di felicita',che la mia anima può impazzire di gioia...che vorrei morire nell'ineffabile pienezza d'amore di questo istante!

Eccolo!

la sua bellezza mi confonde,mi ubriaca...non ho parole...non ho piu'pensieri...la mente è stordita ..tutte le mie cellule,sono in un dolce subbuglio...esultano per la tenerissima visione ....

Mi guarda ,mi sorride innamorato,

controlla se sto bene...(me ne accorgo perche'mi squadra accuratamente),poi  sale in macchina ,mi stampa un bacio che dire appassionato e'dire troppo poco...e fuggiamo insieme per un'ora brevissima ,ma che sa d'eternità....

Mentre passeggiamo sulla sabbia del lungomare,che oggi,giorno di festa,pare ancora piu azzurro e assolato , intorno alla mia mente ancora ebbra di emozioni cosi tenere...si attorcigliano pensieri foschi.....

il terrore di non poterlo piu'riavere con me...questa battaglia legale ,che temo di non poter portare a termine...perche'e'ancora lunghissimo il percorso che sarà

Fatto di udienze estenuanti e senza senso ...

Ma ancora peggio.....(lascio che il mio corpo, che si stanca per quattro passi...si accoccoli sulla sabbia fine e calda)....e ,se io non avessi piu' tempo davanti a me , per vederlo irrobustirsi e diventare grande...?

Mio Dio...no...ti prego....solo pochi anni....che diventi piu forte...non chiedo troppo...

Karol è tutto preso dalla sua passione per gli"animalegni".....i pezzetti di legno che levigati dalla furia del mare in tempesta ,nei giorni di tramontana..vengono rigurgitati dalle onde e talvolta assumono la forma degli animaletti piu'strani e buffi.

Viene verso di me ,con le braccine piene di cagnetti..coccodrilli...serpenti...tutto felice e arrossato per la ricerca del suo bottino....

"perche'ti sei seduta, ma'...non stai bene??"

mannaggia a me...

sono proprio una cretina!

ora rovinero'tuttoooo!

"amore mio....che mamma sbadata che hai...!non mi sono accorta che stava arrivando un'onda e mi sono bagnata le scarpe! "

sorrido disperatamente col mio piu' ammaliante dei sorrisi....come un ladro colto sul fatto ,nascondo quei pensieri...

Per fortuna ,che Karol nella sua benedetta ingenuita'di fanciullo,ci casca in pieno!

"aahaa! che pasticciona che sei ma'!"

Per fortuna che l'aria del mare ha stuzzicato l'appetito...del mio esploratore....

per fortuna...

per fortuna...

per fortuna!

Ora la brezza si sta trasformando in un venticello deciso...che mi ricorda che e'ancora marzo e inizia a far freddo a quest'ora....,(ancora ,per fortuna ,spazza via timori e paure vane) .mi do ancora una volta della cretina ....guardando il sole che viene inghiottito dalle montagne ...(.la mia fede....e il freddo della sera che ora sta calando.....mi soccorrono)...altri pensieri , pregni di coraggio ,ora spazzano via quelli precedenti.

"il mio futuro non mi appartiene.....ne'quello di Karol...

tutto e' nelle mani di Dio....

Dio mio ,tu penserai a tutto....!

Avvolgo karol in un abbraccio...ripromettendomi...che una guerriera come me,

affronterà istante per istante...ogni battaglia che l'attende...senza lasciare spazio alla paura.

dedicato a tutte voi,

che , come me,combattete

per ogni singolo

giorno.

Angela