sIMONA bARALE CON SUO FIGLIO

 

Simona Barale‎

CANCRO AL SENO - insieme possiamo sconfiggerlo

27 agosto 2014 ·

 

Era la fine del 2004...

Mia mamma in ospedale per ictus ischemico che l' ha lasciata invalida al 100% e senza più parole...

Io ero incinta...

Da li a poco tutto crollò...

Ricordo la fatidica frase del padre di mio figlio

"o me o lui".

Scelsi lui, il bambino, il mio Ale e suo padre nn lo vidi ne lo sentii mai più.

Anche il lavoro persi, la ditta chiuse per fallimento...

Ho dedicato 8 anni a far crescere Ale...

Ma alla fine nel luglio 2012 son crollata...

E' arrivata la malattia...

Per caso sotto la doccia, l'ho sentito il k e son rabbrividita...

A settembre l'intervento, la radio, la terapia ormonale e controlli a raffica anche per l' altro seno per calcificazioni sospette.

Che dovevo fare?

Cambiare vita, lavoro, abitudini...

Altrimenti sarei morta!

Così ci ho provato e ci sono riuscita anche se il percorso è ancora lungo e con tante salite..

A volte però mi chiedo il perché di tutto questo...

E mi rispondo che sono buona e sensibile e forse questo mondo ormai alla deriva mi ha fatto troppo male...

Tra pochi giorni saranno due anni dall'intervento...

Mio figlio compirà 9 anni...

Son arrivate 3 nipotine di cui due gemelle che amo da impazzire...

Voglio tante cose belle  !!

Simona