Patrizia, la "scovai" io, a lei bastò solo far capolino...

 

Mia figlia, sempre lei... l'artefice, iscrivendomi al forum mi aveva introdotto con una presentazione cui diede un titolo, "un blog per riemergere", perché ben sapeva della mia intenzione ad aprirne uno.

Dopo qualche ora, decine di post di benvenuto mi avevano accolto in quella community, e in uno di questi con i saluti c'era un chiaro riferimento al mio blog con i complimenti. D'istinto guardai il luogo di provenienza... Imperia.

Allora, era vero... potevo arrivare dovunque con le mie parole! Non me ne rendevo ancora conto dal momento che la mia "non cultura" in materia era abissale. E' inutile dire che fui molto contenta di quell'approccio, ma ancor di più quando in seguito notai tra i miei lettori fissi l'avatar di rossella'57, username di Patrizia.

Come sempre succede a noi blogger quando riceviamo la visita di un nuovo amico, cliccai su quell'immagine e scoprii di lei quanto bastava per incuriosirmi. E se fosse anche su fb?... pensai immediatamente, avrei potuto cercarla perché essendo anche lei una blogger, risalire tramite qualche informazione non proprio esplicita era possibile. E così, quando fui quasi certa della mia "scoperta" inviai la richiesta d'amicizia, accompagnandola con un messaggio di presentazione e saluto. Se fosse stata la "Patrizia" che cercavo mi avrebbe risposto, altrimenti... pazienza. "Patrizia ha accettato la tua richiesta di amicizia"... era proprio lei e da quel giorno sarebbe nata una vera amicizia, perché anche se un incontro di persona non c'è mai stato ci conosciamo bene... abbiamo vissuto la stessa esperienza, fatto lo stesso percorso... sofferto in egual modo... e come rende simili la sofferenza non si può credere. E poi con Patrizia avevamo tante cose in comune, entrambe blogger, anzi lei di blog ne aveva due, bellissimi, il primo... appunti di viaggi meravigliosi, corredato di tante foto, e l'altro, più personale, dove raccontava la sua storia.

Ancora oggi, quando "ci" leggiamo, scopriamo che le pagine dell'una potrebbe benissimo averle scritte l'altra e non solo per l'argomento, c'è una notevole affinità nel sentire, comunicare e rapportarsi con se stessa e gli altri.

Eh si, cara Patrizia... perciò capisco bene quando dici che hai tanto sofferto per non veder soffrire chi tanto ami...

E continueremo a... capirci perché, sono sicura, lunga è ancora la nostra strada...