A+ R A-

05 - poca chiarezza

Fin dal primo momento ebbi la sensazione di essere seguito con un certo "pressapochismo" In reparto non si capiva con chi si doveva parlare per avere o dare informazioni, del mio essere vegetariano ne avevo parlato on tutti, compreso il primario ma continuavano ad arrivarmi piatti di carne e della stenosi esofagea non tennero conto finché  Milli non gli sottolineò che per questa patologia, provocata dalla radioterapia, ero seguito al Centro malattie dell'esofago dell'università di Padova e che avevo sopportato già una quindicina di interventi per la dilatazione esofagea. Insomma che non era una mia invenzione". Nwl corso si un visita di una neueologa, feci presente che io avevo pure la Sclerosi Multipla ,ma lei mi rispose che loro non seguivano queste patologie che avrei douro riferirmi al medico che mi segue ppee questo. Tentai con un anamnesi più recente e pertinente e le riferii di una emiparesi laterale destra provocata da uno stato di coma post intervento nel 2011, post laringectomia, 15 giorni fi degenza in rianimzione, m nemmeno questo dembrva le interessassse ed ero sucuo di non averlo riferito durate le visita sommaria l peonro soccorso. Mi venne neturale chiedere confermq ch lq sua specializzazione fosse neurolofia ma ottenni solo di farla arrabbiare. Lei si occupava solo dei danni neurologici provocati dal rcente ictus, non di eventuali danni regressi. Restai un po' basito ed insoddisfatto delle risposte e forse si percepì troppo. Con lei non ebbi più occasione di parlare. le ubentrò un collega che come lavoro, durante le occasioni di ricevimento, sembrava fare il passacarte: a qualunque domanda rispondeva, dopo aver rigirato le carte " non ho evidenze" Mio figlio un giorno, registrò la conversazione e la trascrisse. Poi ne inviò copia a me ed a mia moglie. 

[15:27, 31/12/2019] Marco Pagnin: icao, faccio una breve sintesi di quanto detto oggi dal dottore.

Una chiusura della carotide ha provocato un'ischemia cerebrale.

Siccome la chiusura è stata graduale, altre arterie hanno fatto la funzione della carotide, quindi l'ischemia è stata ridotta e il danno relativamente piccolo.
Un'operazione è stata ritenuta troppo rischiosa per il pericolo di un sanguinamento conseguente alla riapertura.
Ha un danno di tipo motorio alla parte sinistra del corpo.

Milly ha evidenziato che anche l'occhio destro e il comportamento sembrano compromessi.
Per il momento il dottore lo tiene sotto osservazione, riservando gli esami alla fase successiva alla dimissione.
[15:30, 31/12/2019] Marco Pagnin: Entrando nel campo delle opinioni, dal mio punto di vista sarebbe molto più sensato fargli tutte le visite finché è lì, e non aspettare inutilmente giorni, se non settimane, per fargli prenotare visite in là nel tempo.
[15:32, 31/12/2019] Chiara Pagnin: Grazie Marco. Concordo sull'opportunità di esaminarlo finché è ricoverato, ma credo che forse preferiscano aspettare una certa ripresa autonoma per una valutazione più precisa.

Io restI RICOVWRto in uwl reprto finché non decisero di rimandarmi a Mirano, da dove ero arrivato, in pratica. nel frattempo non feci e non mi fecero nulla fino al 9 Gennaio, poi mi trasferirono e restai a Mirano fino al 30, senza fare praticamente nulla.

Commenti offerti da CComment

Search