A+ R A-

005 - Momenti da “primo giorno”

  • Categoria principale: ROOT
  • Categoria: ULSS
  • Visite: 67

Momenti da “primo giorno”

Dicono che i primissimi giorni,  dopo un intervento, sono fisicamente i più duri fisicamente, però mettono a dura prova anche le emozioni , il morale; io credo.

  • Moralmente ti senti ridotto uno straccio, ed è il momento in cui ti chiedi se valeva la pena di fare tutta questa fatica, con un esito incerto e comunque a lunga distanza. Molto, se non tutto, ti giocano gli affetti.
  • Fisicamente ti senti come uno straccio bianco, slavato; io non ho mai praticato la box in vita mia ma immagino cosa deve provare un boxeur dopo un incontro ai massimi livelli, tipo Roky quando chiama Adriana … Dire che ti è passato sopra un T.I.R., un treno … ma a nessuno di noi è’ passato sopra un tale macchinario e lo può raccontare .. però l’esempio ormai suona troppo bene ..
  • L’emotività ti può giocare, dribblare e poi fare goal, anche quando ti accorgi quante persone, con te, aspettavano questa nuova alba, ma non ti lasciar prendere dai nodi in gola o sei fregato.

Non voglio fare un lungo elenco, due per tutti: tuo padre e tua madre  che nonostante l’età vogliono, pretendono esigono, di vederti fuori da un momento di grande sofferenza, e due amici, appena usciti da una bruttissima esperienza che ha comportato una vera e propria alba nuova anche per loro.

Poi passi a qualcosa di più banale, un qualcosa che ti possa aiutare: un biscotto, un po’ d’acqua ma sai perfettamente che è inutile perché non sei in grado di assumere niente.

Qui inizia ad applicarsi la cosiddetta fase preparatoria, inutile arrabbiarsi, insistere, piangere, pregare, è una fase che devi superare, più tranquillo stai meglio stai tu e fai stare gli altri

Allora ti metti in una sorta di “attesa degli eventi” perché sai perfettamente che "gli eventi" non puoi modificarli, ne tu ne gli altri.  

Commenti offerti da CComment

Search