La visita del mattino

E’ fantastico, di prima mattina, vedere  entrare nella stanza tutti i  Medici nel “giro dei pazienti”.

Ti   pongono le domande e si auto definiscono le risposte tipo ha dormito bene? Tu provi ad abbozzare un no e loro hanno già deciso che è un si.

Uno di loro si avvicina,  da una schiacciatina alla ferita, poi si gira e chiude un cerchio di medici dal quale tu sei completamente escluso.

Ti senti "alle spalle di tutti".

Senti che parlano, probabilmente ci sarà da fare una radiografia, un esame del sangue e un elettrocardiogramma … intuisco, perché parlano tutto tra di loro, come se il paziente fosse un deficiente, incapace di intendere e di volere.

Poi si girano, tutti, dandoti  le spalle, compresi gli infermieri scodinzolanti e resti solo nella stanza.

Allora inizi a chiederti:

avrò capito giusto? la radiografia forse, ma forse serve a …. L’elettrocardiogramma, forse, ma forse deve togliere un dubbio su … è chiaro che un esame del sangue serve a … a cosa può servire un esame del sangue urgente ?

Accidenti a me, forse mi sono perso qualcosa ….

O forse, se considerassero il paziente una persona alla quale si possono spiegare le cose, gli si lascerebbero molti meno dubbi ed interrogativi.

Commenti offerti da CComment

 

Blue Flower