Ne hocontati almeno sei, tra cui la task force del manager di fama internazionale Vittorio Colao. In tutto, decine e decine di esperti chiamati a supportare le scelte del “decisore politico” (Governo e Parlamento) in tempi molto difficili. Con il rischio anche di creare un po’ di confusione tra i cittadini. Vediamo i loro compiti e chi le ha istituite.

 

Task force “Fase 2”
(Presidente del Consiglio Giuseppe Conte)
17 membri

Quella guidata dal manager Vittorio Colao, ex amministratore delegato di Vodafone, è l'ultima arrivata, essendo stata istituita dal premier Giuseppe Conte il 10 aprile. Si tratta di una task force con 17 componenti di altissimo livello, con giuristi, economisti ed esperti con competenze di tipo prevalentemente socio-economiche (ma nessun imprenditore). Molti i nomi di spicco, noti anche all'estero, tra cui l'economista Enrico Giovannini, Raffaella Sadun, docente di business administration alla Harvard Business School, e l'economista Mariana Mazucato, cresciuta negli Usa. La sua mission è dialogare con il comitato tecnico scientifico e studiare le misure necessarie per la fase della ripartenza dell'Italia dopo il “lockdown” causato dall'emergenza coronavirus. Tra le priorità, l'elaborazione di modelli organizzativi che consentano la riapertura di fabbriche e aziende nelle condizioni di massima sicurezza per i lavoratori.

Chiudi Form

Cosa ne pensi ??

INVIA UN TUO COMMENTO


Login Form

PRIMA