E' andato tutto bene, anche a voi ?

4 generazioni

Dalla più "grande", Costantina, alla più piccola, Anna

Sara, Arianna, Milli

le "mie" amate Donne

A Voi come è andata ?

A voi come è andata ?

CON I MIEI FRATELLI

Manca Chiara che non era ancora nata

A+ R A-

salute mentale

Le Nazioni Unite avvertono della crisi globale della salute mentale dovuta alla pandemia di COVID-19
Si profila una fase di aumento delle malattie mentali mentre milioni di persone in tutto il mondo sono circondate da immagini di morte e malattia e costrette all'isolamento, alla povertà e all'ansia dalla pandemia di COVID-19.
"L'isolamento, la paura, l'incertezza, i disordini economici - tutti causano o potrebbero causare disagio psicologico".
L' OMS ha sottolineato come La salute mentale e il benessere di intere società sono state gravemente colpite da questa crisi e sono una priorità da affrontare con urgenza".
Il rapporto ha messo in evidenza diverse regioni e sezioni di società come vulnerabili al disagio mentale - inclusi bambini e giovani isolati da amici e da scuola, operatori sanitari che vedono migliaia di pazienti infettati e che muoiono dal nuovo coronavirus.
Studi e sondaggi emergenti stanno già dimostrando l'impatto di COVID-19 sulla salute mentale a livello globale.
Gli psicologi affermano che i bambini sono ansiosi e in diversi paesi sono stati registrati aumenti nei casi di depressione e ansia.
La violenza domestica, specialmente sulle donne, è in netto aumento e gli operatori sanitari stanno segnalando un crescente bisogno di supporto psicologico.
Si sta documentndo una combinazione di panico, ansia, dolore, intorpidimento, irritabilità, insonnia e quindi incubi.
Molte le coppie in crisi per eccesso di consivisioni obbligate dal restare in casa.
Al di fuori del settore sanitario, il rapporto dell'OMS afferma che molte persone sono angosciate dagli impatti immediati sulla salute e dalle conseguenze dell'isolamento fisico, mentre molte altre hanno paura dell'infezione, della morte e della perdita di familiari.
Milioni di persone stanno affrontando disordini economici, avendo perso o rischiando di perdere il proprio reddito e mezzi di sussistenza, ha aggiunto.
E la disinformazione e le voci, non sempre scenifiche sulla pandemia; la profonda incertezza su quanto durerà fa sentire le persone ansiose e senza speranza per il futuro.
Sempre l'OMS ha delineato i punti di azione per i responsabili politici al fine di "ridurre l'immensa sofferenza tra centinaia di milioni di personeal dine di mitigare i costi sociali ed economici a lungo termine per la società".
Questi includevano la riparazione di sottoinvestimenti storici nei servizi psicologici, la fornitura di "salute mentale d'emergenza" tramite terapie remote come il telelavoro per gli operatori sanitari di prima linea e il lavoro proattivo con persone note per avere depressione e ansia e con quelli ad alto rischio di domestiche violenza e grave impoverimento.
Io, fatalità, ero stato ricoverato in ospedale, per un ictus cerebrale, il 26 di Dicembre del 2019 e tra un reparto e l'ltro, vi ero rimaro fino al 31 Gennaio del 2020. Quando sono uscito anche da questa esperienza, ero stato dimesso in ricovero protetto che sinificava restare in assoluto riposo e soto strtto controllo di mia moglie che mi obbligav al riposo forzato. e ne stavo sempre in salotto gurdare le televisione, a lavoricchiare col mio PC ed ovviamente ad asxolytarw norizie. Ricoro bene che sul canale 7 dell twlwisione, avvisavano che stavano emeergendo dei 2cai si infezione da coronavirus". In diretta tv si vedeve una ambulanza attrezzata l traporro di malati infetti. Via via, e sempre in diretta, i "casi si moliplicavano ed a me saliva l'ansia perché oltre alle notizie che arrivavano dal lodigiano, venivano poposte analogie alla situzione dell Cina, ovviamente io mi idenrificavo tra le persone ad alro rischio, sia per la patologia appena trasxorsa xhw per tutte le altre regresse xxom il canro, la Sclerosi multipla e vaie altre elencate qui ...... https://pv3.it/index.php/le-mie-patologie. Io ci provavo ad essere positivo ma era veramente difficoltoso. Io, poi, il giorno 3 Febbraio dovetti ricoverarmi nuovamente per un ltro evento di idschemia cerebrale. Un giorno, ma certo non utile al mio morale, ed il 21 Febbraio usciva questo aggiornamento ore 13.00.
Regione Lombardia ha confermato in una conferenza stampa appena terminata sei casi di contagio accertati.
Si attendono nel pomeriggio nuovi aggiornamenti e prescrizioni sui comportamenti da adottare da parte del Ministero della Salute e di Regione Lombardia.
Al momento i residenti dei Comuni di Codogno, Casalpusterlengo e Castiglione d’Adda sono stati invitati a non uscire di casa.
L’indicazione perentoria per chiunque riscontri sintomi influenzali e respiratori è di non andare in ospedale, ma di chiamare il numero unico di emergenza in Lombardia 112.
la mia ominxiò a diventare una ossesione, io non ero preoccuparo, in particolare della morte ma dell'assoluta solitudine in cui i malati venivano mandati a morire, un saluto dopo salito in ambulanza e poi basta, non vedevi più nesuno fino lla fatal ora. Fu allora che scrissi quste due righe quasi di saluto, convinto che prima o poi qualcuno le avrebbe lette : https://pv3.it/index.php/penso-n/17-covid-19/226-io-in-terapia-intensiva

Commenti offerti da CComment

Search