Stampa
Categoria: ERROR
Visite: 1037


407: “Proxy Authentication Required”. Un server proxy è in uso e richiede al vostro browser di autenticarsi prima di continuare.
408: “The server timed out waiting for the rest of the request from the browser”. Questo codice viene generato quando un server va in time out in attesa della richiesta completa da parte del browser. In altre parole, il server non ha ricevuto la richiesta completa inviata dal browser. Una possibile causa potrebbe essere la congestione della rete con conseguente perdita di pacchetti di dati tra il browser e il server.
409: “Conflict”. Un codice di stato 409 significa che il server non è in grado di elaborare la richiesta del vostro browser perché c’è un conflitto con la risorsa in questione. Questo a volte avviene a causa di più modifiche simultanee.
410: “The requested resource is gone and won’t be coming back”. Questo è simile a un codice 404 “Not Found”, tranne per il fatto che un 410 indica che la condizione è prevista e permanente.
411: “Length Required”. Ciò significa che la risorsa richiesta richiede che il client specifichi una certa lunghezza e che non l’ha fatto.
412: “Precondition Failed”. Il vostro browser ha incluso alcune condizioni nelle sue intestazioni di richiesta e il server non ha soddisfatto tali specifiche.
413: “Payload Too Large” o “Request Entity Too Large”. La vostra richiesta è più grande di quanto il server sia disposto o in grado di elaborare.
414: “URI Too Long”. Questo è di solito il risultato di una richiesta GET che è stata codificata come una query string troppo grande per essere elaborata dal server.
415: “Unsupported Media Type”. La richiesta include un tipo di supporto che il server o la risorsa non supporta.
416: “Range Not Satisfiable”. La vostra richiesta era per una parte di una risorsa che il server non è in grado di restituire.
417: “Expectation Failed”. Il server non è in grado di soddisfare i requisiti specificati nel campo di intestazione della richiesta.
418: “I’m a teapot”. Questo codice viene restituito dalle teiere che ricevono la richiesta di preparare il caffè. È anche un pesce d’aprile del 1998.
Codice di stato 418
Codice di stato 418 “I’m a teapot”

422: “Unprocessable Entity”. La richiesta del client contiene errori semantici e il server non può elaborarla.
425: “Too Early”. Questo codice viene inviato quando il server non è disposto ad elaborare una richiesta perché potrebbe essere ritrasmessa.
426: “Upgrade Required”. A causa del contenuto del campo upgrade header, il client dovrebbe passare a un protocollo diverso.
428: “Precondition Required”. Il server richiede che le condizioni siano specificate prima di elaborare la richiesta.
429: “Too many requests”. Questo viene generato dal server quando l’utente ha inviato troppe richieste in un determinato lasso di tempo (rate-limiting). Questo a volte può accadere a causa di bot o di script che tentano di accedere al vostro sito. In questo caso, potreste provare a modificare il vostro URL di accesso a WordPress. Potete anche consultare la nostra guida per la correzione di un errore 429 “Too many requests”.
429 too many requests
429 too many requests

431: “Request Header Fields Too Large”. Il server non può elaborare la richiesta perché i campi dell’intestazione sono troppo grandi. Questo può indicare la presenza di un problema con un singolo campo di intestazione, o tutti insieme.
451: “Unavailable for Legal Reasons”. Il gestore del server ha ricevuto la richiesta di vietare l’accesso alla risorsa da voi richiesta (o a un insieme di risorse, compresa quella da voi richiesta). Curiosità: questo codice è un riferimento al romanzo di Ray Bradbury Fahrenheit 451.
499: “Client closed request”. Questo viene restituito da NGINX quando il cliente chiude la richiesta mentre Nginx la sta ancora elaborando.

 

Chiudi Form

Cosa ne pensi ??

INVIA UN TUO COMMENTO