E' andato tutto bene, anche a voi ?

4 generazioni

Dalla più "grande", Costantina, alla più piccola, Anna

Sara, Arianna, Milli

le "mie" amate Donne

A Voi come è andata ?

A voi come è andata ?

CON I MIEI FRATELLI

Manca Chiara che non era ancora nata

A+ R A-

58 -Ciascuno di noi fa un lavoro importante

Ciascuno di noi fa un lavoro importante

Ho osservato con quale indifferenza, quasi indignazione, il chirurgo ripone gli strumenti che ha usato per la medicazione:

  • cerotti e garze finiscono alla rinfusa – nuovi e vecchi – sopra al telino operatorio, che poi quindi, viene buttato via in toto.
  • Forbici, bisturi ed altri strumenti vengono mollati qui e la, a seconda di dove ne è stato fatto l’ultimo uso
  • Eventuali teli di protezione, e raccoglitori non vanno a finire per terra solo per un prodigioso intervento dell’infermiere assistente.

Evidentemente il chirurgo fa un lavoro importante ed il suo tempo non può e non deve essere sprecato  a rimettere ordine, anche se poi, spesso, si ferma a chiacchierare col collega …

Evidentemente, però, questo atteggiamento di creare dietro se stessi una scia di disordine e comunque affermare la priorità del proprio lavoro deve avere un certo fascino.

In questa maniera, però, l'infermiera doveva sistematicamente riordinare e riporre anche oggetti e strumenti che non erano stati usati o del tutto necessari.

Ho notato che l'assistente del primario, in questo sensa, aveva veramente una infinita pazienza.

Così si generano situazioni abbastanza paradossali:

L’infermiere che entra in stanza proprio durante l’orario di visita (nonostante i farmaci quotidiani da assumere siano due in tutto) e proprio in quel momento deve somministrarti il farmaco. Credo forse abbia avuto un dispiacere che non dovesse essere iniettabile, così  il suo “abuso di potere” lo avrebbe autorizzato anche a far uscire tutti i visitatori.

Chiedo il cambio del sacchetto dell’aspirazione, arriva, viene rapidamente sgrezzato dall’imballo sopra al tavolo, schizza rapidamente sopra il letto dove viene lacerato l’involucro in polietilene e voilà, i tappi saltano sopra al comodino, il vecchio viene sradicato e il nuovo attivato …..Facendo marcia indietro, mi sono raccolto i tappi, il sacchetto in polietilene e l’etichetta, l’imballo dalla scrivania e cestinato tutto.

Ho valutato che anche per cambiare un sacchetto di rifiuti uno può darsi tante arie …

Commenti offerti da CComment

Search