Write a comment

Fonte: https://www.trend-online.com/risparmio/def-2019-ricomincia-teatrino-120419/


Con la presentazione del Documento di economia e finanza 2019 va in onda di nuovo uno spettacolo già visto:

annunci di obiettivi responsabili accoppiati a nuove promesse incoerenti e non credibili. Fino alla prossima ritirata o salita dello spread.

Ecco l’anticipo del Def 2019


Non c’è ancora un testo definitivo del Documento di economia e finanza 2019 approvato nel consiglio dei ministri del 9 aprile.

Sul sito del ministero dell’Economia si legge però uno scarno ma efficace comunicato intitolato “Def 2019: per il ritorno alla crescita e all’inclusione sociale”. In fondo al comunicato si trovano due tabelle riassuntive, “le” due tabelle che contengono i numeri importanti del Def.

La prima tabella riguarda il “quadro macroeconomico programmatico”. Da cui si legge che il governo si aspetta che l’economia italiana cresca dello 0,2 per cento nel 2019 e dello 0,8 per cento nel 2020-22. Sono numeri rivisti nettamente al ribasso per il 2019 rispetto al precedente documento ufficiale del governo, che nel gennaio 2019 riportava un +1 per cento che era apparso già allora ottimistico alla maggior parte degli osservatori.

Con un Pil che cresce solo dello 0,2 per cento anche il valore del deficit deve essere rivisto al rialzo. Con meno crescita, infatti, aumentano automaticamente di meno le entrate fiscali e cresce automaticamente la spesa pubblica assistenziale, ad esempio per l’accresciuto numero di disoccupati (la disoccupazione è prevista in aumento all’11 per cento nel 2019 dopo quattro anni di calo). E così, nella tabella sotto, il deficit è rivisto al 2,4 per cento. La revisione è sensata perché la regola del pollice adottata in Europa e all’Ocse è che per ogni punto di Pil che viene a mancare si deve calcolare un aumento del deficit pari a 0,5 punti. Quindi siccome la revisione al ribasso della crescita del Pil è di 0,8 punti rispetto ai numeri di gennaio una revisione del deficit dal 2 per cento (2,04, veramente) al 2,4 è algebricamente sensata.

You must login to post a comment.
Loading comment... The comment will be refreshed after 00:00.

Be the first to comment.

You are not authorised to post comments.

Comments powered by CComment

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Maggiori informazioni Ok Rifiuta