siamo europei

SIAMO EUROPEI

EUROPA

siamo in Europa

Insieme più forti nel mondo.

Insieme più forti nel mondo.

Meno deficit più bilancio europeo.

Meno deficit più bilancio europeo.

Meno deficit più bilancio europeo.

COOKIE

COOKIE

GDPR

General Data Protection Regulation

Lo scopo del GDPR è quello di tutelare il diritto delle persone ad avere il controllo totale delle informazioni che le riguardano.

Write a comment

Odio le sfide

Mi ritengo un malato abbastanza esperto, calmo e , appunto, paziente finché non mi fanno saltare i nervi.

Credo, ma non sono stato li a contarli, di aver fatto almeno una trentina di ricoveri in otorino e sono passato per le mani di medici ed infermieri di tutti i tipi, ma sono anche purtroppo incappato, negli scorsi anni, in numerosi “incidenti di servizio” tipo  flebo fuori vena, cateteri spostati che generano formicolio, bruciore, o estratti per errore, ecc.

Detesto, quindi, non essere preso sul serio quando e se lancio un allarme.

 

Avviso che qualcosa di strutturale della medicazione è stato compromesso : il sondino naso gastrico si è spostato, non è più stabile.

 

Conosco la procedura: è necessario rimuovere tutto il cerotto che lega il sondino al naso (questo lo fa l'infermiere) mentre il paziente trattiene il sondino nella posizione originale.

La pelle ed il sondino vanno detersi con etere in modo che la pelle sia perfettamente detersa e disponibile a ricevere la nuova colla del cerotto.

Mi si presenta ai piedi del letto un saccente, ma poco volenteroso o incapace infermiere, che mi dice che sa tutto lui e che il problema si può ignorare e mi invita a stare calmo ed a distendermi, rilassarmi.

La scommessa è semplice: se ha ragione lui non ci rimetto niente, si rinvia di 12/24 ore il problema, se ho ragione io, come poi è stato, il sondino sfila via e va riposizionato, circa un’ora di lavoro da parte del Medico tutto in laringoscopia.

Io ho vinto la scommessa, magra soddisfazione visto  che l'infermiere nel frattempo se n'era andato per cambio di turno e che ho - ovviamente - aspettare il giorno seguente per poter "bere" un po' di liquido.

Il tragico di queste situazioni è che ti viene chiesto

"ma non poteva stare più attento ?"

Tu provi ad abbozzare la risposta, ma la voce non esce ed allora vieni rintuzzato

"quando il sondino si muove ci deve chiamare prima che venga via, noi veniamo e lo fissiamo"

A questo punto perdi anche la voglia di giustificare, tanto nessuno ti può ascoltare ed a nessuno interessa il tuo labiale.

E allora ? Cerchi di mantenere la calma, ti assumi la responsabilità mestamente ma almeno ti può essere consentito di benedire l'infermiere che ha voluto scommettere sulla tua pelle ?

E se il giorno dopo lo fai presente proprio a lui ti risponde, ben conscio che tanto non gli puoi rispondere:.

Ma perché sulla cartella clinica risulta che il paziente si è inavvertitamente sfilato il sondino naso gastrico ?

You must login to post a comment.
Loading comment... The comment will be refreshed after 00:00.

Be the first to comment.

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Maggiori informazioni Ok Rifiuta