Write a comment

Affanno

Quando ti senti morire vorresti che l'Universo trepidasse con te, condividesse sorte, dolore, angosce.

Ti accorgi, però, che il mistero ti inghiotte, muto e impietoso.

Ti stacchi così dall'impeto cosmico e ti trovi sospeso tra l'essere e il nulla. . .

Quindi, provvidenzialmente, allo sconforto abissale subentra l'abbandono e ritrovi te stesso, e vuoi restare solo, e non t'importa di niente, e, mentre vai mancando, già guardi a ciò che ti attende, non importa cosa, purché cessi l'affanno.

You must login to post a comment.
Loading comment... The comment will be refreshed after 00:00.

Be the first to comment.

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Maggiori informazioni Ok Rifiuta