Sei qui

Write a comment

Dove è andata l'educazione ?

Sono andato oggi a fare le terza seduta di chemio terapia dopo la dodicesima di radio, ero stanco, demoralizzato per i disturbi che avevo, con il pensiero alle terapie mancanti, mi girava la testa e stavo, in certi momenti, a malapena in piedi.

Ad un certo punto è arrivato un vecchio, e lo dico con rispetto, accompagnato da moglie e nipote che lo reggevano nel suo camminare con lle stampelle a tre zampe.

Sembrava dovesse cadere da un momento all'altro. 

La sala d'attesa era strapiena di persone sofferenti, ovviamente, e di accompagnatorri, le seggiole erano tutte occupate ed anzi andavano a ruba: borse per tenersi il posto, segnalazioni ai vicini di "occupato".

Quando è arrivato il vecchio nessuno, dico nessuno si è alzato dal suo prezioso posto a sedere per cederglielo.

Io al massimo potevo cedergli il mio posto, appoggiato ad un tratto di muro con le spalle ed ad un quadro con la testa perché era l'unico posto non dipinto con il graffiato che fa male alla cute.

La nipote, vista la situazione, si è infilata in una delle camere di terapia ed ha prelevato una poltrona, l'ha portata in sala d'attesa, frenata e cercato di alzare il poggiapiedi, anche su questo nessuno l'ha aiutata, quando sono arrivato io aveva risolto.

Li si è accomodato il nonno.

Mentre succedeva tutto questo, un "signore" sulla cinquantina, bello cicciottello, certamente accompagnatore, proprietario momentaneo della sua seggiola, raccontava ad un pubblico triste e nauseato di salame nostrano, musetto e polenta, che sono meglio delle merendine offerte gratuitamente dall' AVAPO.

Posso dire che l'ho trovato ributtante.

Ad un certo punto la Volontaria dell'Associazione, gli si è avvicinata, ed in un dialetto schietto gli ha inveito:

"E magari vorrebbe anche un bicchiere di vino e un sottaceto, ma dove crede di essere? In una bettola? Vada a mangiare altrove e lasci il posto a chi soffre"

Era una signora anziana, piegata su se stessa, con la gambe storte dal tempo, china, con la testa abbassata alla quale non si sarebbe dato nulla.

Evidentemente l'atteggiamento delle persone ha colpito anche lei ed ha trovato nel cicchettaro il suo capro espiratorio.

You must login to post a comment.
Loading comment... The comment will be refreshed after 00:00.

Be the first to comment.

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Maggiori informazioni Ok Rifiuta