Sei qui

Write a comment

La cortesia

Oggi ho avuto modo di verificare che ci sono ancora e sempre persone cortesi, gentili, cordiali, direi buone.

SOno arrivato per la mia ormai solita seduta di radioterapia e l'inferiera mi ha salutato con un sorriso, ero in evidente anticipo ma lei senza scomporsi mi ha chiamato subito, mi ha detto che se dovevo aspettare per fare la chemio era meglio aspettare dopo la radio.

Così sono entrato immediatamente.

Mi ha risalutato chiedendomi come stava andando e mi ha avviato la terapia.

Alla fine mi ha augurato un buon fine settimana, e soprattutto di segnalare qualsiasi disturbo avessi per cercare di porre il massimo di interesse terapeutico al problema, anche con l'aiuto del medico, ovviamente.

Un sorriso, credo lei per comprensione del mio stato ed io per ringraziare delle continue attenzioni.

Sono poi passato in chemio terapia e li mi ha ricevuto la dottoressa, per il controllo e la messa a punto della terapia.

Ha insistito sorridendo affinché io mi lasciassi aiutare con una terapia di sostentamento, mi ha spiegato che la chemio e la bombardata di radio sarebbero micidiali per chiunque, particolarmente per un portatore di cannula tracheostomica.

Alla fine è arrivata a dirmi

"Mi farebbe proprio piacere poterla aiutare a ritrovare un po' di appetito, almeno, la strada è ancora lunga ... "

Così ho aderito probabilmente perché la "minaccia" si è trasformata in dialogo, relazione, attenzione, bontà e gentilezza.

You must login to post a comment.
Loading comment... The comment will be refreshed after 00:00.

Be the first to comment.

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Maggiori informazioni Ok Rifiuta