Sei qui

Write a comment

Lettera ad un fratello

Eccomi,

http://www.pv3.it/pages/letture/valentino-pagnin.php

A questo indirizzo internet, se vuoi, trovi una copia dei miei appunti presi in ospedale e poi durante questi mesi di travaglio. Avevi letto, se non erro "Batterista in rianimazione" e ti era piaciuto.

Oggi ho terminato il ciclo di chemioterapia, finalmente, e posso confermare di persona che è pesante. In parallelo, però, ho anche praticato una terapia di supporto, sempre flebo, che mi ha aiutato  a superare l'empasse della mancanza di gusto e di olfatto (dovuto più che altro alla radioterapia) che toglie completamente l'appetito e quindi fa deperire.

La prossima settimana ho ancora tre radioterapie e ancora terapia di supprto per recuperare al più presto peso e forma.

La radioterapia è come un forno a microonde, non senti niente al momento tranne un leggero calore, invece ti cucina lento, scottala pelle e la carne, direi che ustiona. Mi avevano avvisato che man mano che si andava avanti peggiorava, ma non mi aspettavo una simile penitenza. Comunque sono alla fine.

Stamattina sono stato dall' otorinolaringoiatra e mi ha anche lui confermato che i danni, come il sanguinamento o le secrezioni sono nella norma e non lo preoccupano affatto.

Quello che preoccupa molto me, adesso, è riattivarmi per arrivare al più presto all'intervento di ricostruzione, probabilmente a Pordenone, dallo specialista di laringoplastica. Mi ha confermato che si tiene lui n contatto ma previsioni non se ne possono fare fino a che non ci siano condizioni certe per poter operare in sicurezza, e questo neanche Dio lo sa … Come al solito dipende da me, da quanto tempo ci metto a rimettermi.

Sono comunque molto soddisfatto del mio comportamento finora: il morale non è decaduto e posso dire di aver sempre lavorato nella prospettiva di "vincere".

La botta  che ho preso con l'arresto cardiocircolatorio che mi  ha portato in rianimazione ha richiesto molto lavoro un po' su tutto l'organismo ma piano piano si stanno rimettendo in ordine tutti i  tasselli, prendo molti meno farmaci e lentamente tutti i valori stanno assumendo valori regolari: l'emocromo è a posto, la pressione anche, il cuore è tornato regolare, ed avanti con tutto il resto.

Nel mese di Aprile, a parte la prima settimana,  conto di potermi dedicare alla ricostruzione del peso e delle forze che o perso e soprattutto, rientrare in possesso del mio tempo, potermelo gestire con tranquillità ed energia.

Anche la parola, ovviamente turbata dallo stato delle mia gola, è una cosa di cui voglio riappropriarmi.

Sei nei miei pensieri perché mi sono sentito sfuggente ma ti assicuro che non era mia intenzione evitarti.

Un abbraccio forte a te ed a Gabriella, nonché al resto della famiglia.

Valentino

You must login to post a comment.
Loading comment... The comment will be refreshed after 00:00.

Be the first to comment.

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Maggiori informazioni Ok Rifiuta