Sei qui

Write a comment

Ciascuno di noi fa un lavoro importante

Ho osservato con quale indifferenza, quasi indignazione, il chirurgo ripone gli strumenti che ha usato per la medicazione:

  • cerotti e garze finiscono alla rinfusa – nuovi e vecchi – sopra al telino operatorio, che poi quindi, viene buttato via in toto.
  • Forbici, bisturi ed altri strumenti vengono mollati qui e la, a seconda di dove ne è stato fatto l’ultimo uso
  • Eventuali teli di protezione, e raccoglitori non vanno a finire per terra solo per un prodigioso intervento dell’infermiere assistente.

Evidentemente il chirurgo fa un lavoro importante ed il suo tempo non può e non deve essere sprecato  a rimettere ordine, anche se poi, spesso, si ferma a chiacchierare col collega …

Evidentemente, però, questo atteggiamento di creare dietro se stessi una scia di disordine e comunque affermare la priorità del proprio lavoro deve avere un certo fascino.

In questa maniera, però, l'infermiera doveva sistematicamente riordinare e riporre anche oggetti e strumenti che non erano stati usati o del tutto necessari.

Ho notato che l'assistente del primario, in questo sensa, aveva veramente una infinita pazienza.

Così si generano situazioni abbastanza paradossali:

L’infermiere che entra in stanza proprio durante l’orario di visita (nonostante i farmaci quotidiani da assumere siano due in tutto) e proprio in quel momento deve somministrarti il farmaco. Credo forse abbia avuto un dispiacere che non dovesse essere iniettabile, così  il suo “abuso di potere” lo avrebbe autorizzato anche a far uscire tutti i visitatori.

Chiedo il cambio del sacchetto dell’aspirazione, arriva, viene rapidamente sgrezzato dall’imballo sopra al tavolo, schizza rapidamente sopra il letto dove viene lacerato l’involucro in polietilene e voilà, i tappi saltano sopra al comodino, il vecchio viene sradicato e il nuovo attivato …..Facendo marcia indietro, mi sono raccolto i tappi, il sacchetto in polietilene e l’etichetta, l’imballo dalla scrivania e cestinato tutto.

Ho valutato che anche per cambiare un sacchetto di rifiuti uno può darsi tante arie …

You must login to post a comment.
Loading comment... The comment will be refreshed after 00:00.

Be the first to comment.

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Maggiori informazioni Ok Rifiuta