Write a comment

Meno so, meno fo’, meglio sto.

Quando ero ancora in attività, lavoravo anche con un fabbricante di tessuti pregiati in seta di Caserta.

Il responsabile delle vendite, un tale Sig. Ermanno, quando non era i grado  di dare una consegna, diceva:

“Sig. Valentino, devo chiedere, d’altra parte, io, meno so, meno fo’, meglio sto”

Questa risposta mi innervosiva da morire: ma come, mi chiedevo, dovresti giocare per la tua scuderia d invece sembra che ti disinteressi di tutto  .. tu e la tua unghia del dito mignolo lunghissima e arrotolata su se stessa !

Non mi ero reso conto che era un precursore dei tempi. Io ringrazio Dio di arrangiarmi molto nelle mie faccende ospedaliere per cui non dipendo quasi per niente dagli infermieri, ma sento altre persone, e soffro per loro ….

“Va ad aspirare la Signora del 12 che mi pare un po’ paonazza”

“Adesso, appena posso”

So che è cattiveria pura, ma se ti mancasse il respiro per dieci minuti nella tua vita da diventare paonazzo, cambieresti il tuo stile di infermiere, e forse anche di persona.

You must login to post a comment.
Loading comment... The comment will be refreshed after 00:00.

Be the first to comment.

You are not authorised to post comments.

Comments powered by CComment

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Maggiori informazioni Ok Rifiuta