Sei qui

Write a comment

Perché non impara a mangiare ?

Ricoverato negli stessi giorni in cui sono stato operato io, c'era anche un signore molto magro, girava sempre con i pantaloni del pigiama e il solo corpetto.

Dal collo, sempre bagnato di saliva, gli spuntava dalla benda la cannula del tracheostoma.

Girava guardandosi attorno con lo sguardo perso, non un accenno di sorriso ne di depressione.

Non ho mai visto qualcuno li per trovarlo, per portargli un po' di conforto.

Stamattina sono tornato in reparto, ormai ho l'abbonamento, per parlare con il Primario del cardiologo, e l'ho visto ancora li.

Ci siamo salutati e, considerata la confidenza che ho con alcune infermiere,ho chiesto come mai fosse ancora ricoverato, il pover'uomo.

Mi ha risposto che non riusciva ad imparare in nessun modo a deglutire autonomamente e che quindi era un costante tentativo di sfilargli il sondino naso gastrico, provare a farlo mangiare e reinserirlo per alimentarlo attraverso il tubicino e con il siringone e che finché non fosse stato autonomo non era possibile dimetterlo.

Io ho considerato la mia grande fortuna ad aver imparato immediatamente "suonando la batteria".

Per me deglutire era una rullata sui tamburi e poi all'arrivo sul piatto giù il boccone.

Mi tenevo perfino il ritmo con il piede destro, quello della cassa e del sinistro sul charleston.

Quanta pena quell'uomo, ho pensato potesse essere il paziente inviato dai servizi sociali, ed allora, se era così in difficoltà a mangiare, figuriamoci a parlare ...

You must login to post a comment.
Loading comment... The comment will be refreshed after 00:00.

Be the first to comment.

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Maggiori informazioni Ok Rifiuta