Write a comment

Ho sfiorato la mia ferita

Che emozione percepire chiaramente sulla punta delle dita il tracciato che ha  percorso il bisturi quando è partito, guidato dal chirurgo da sotto l’orecchio destro.

Percepisco sui polpastrelli il segno dei punti e di quelli appena tolti.

Hanno deciso di lasciarmi per un po' di tempo con la ferita scoperta, per farle prendere aria ed asciugare un po'.

Il tracciato sfuma sotto la garza e lo perdo.

Al tatto mi pare di avere una guancia soda ed asciutta ma già una volta ho avuto la delusione di vedermi gonfio e sfigurato quindi meglio non fare ipotesi ed accettare un autoinganno.

Era strano non avere nessun dolore al passaggio delle dita, anche se la cucitura era molto ben percettibile.

Ipotizzai come avrebbe dovuto essere se avessi potuto guardarmi allo specchio.

Poi nel pomeriggio venne Milli alla quale chiesi, nonostante la sua riluttanza e la poca luce, di farmi una fotografia col cellulare.

Finirà, ovviamente, che la terrò per un periodo e poi la cancellerò come un brutto ricordo da dimenticare.

You must login to post a comment.
Loading comment... The comment will be refreshed after 00:00.

Be the first to comment.

You are not authorised to post comments.

Comments powered by CComment

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Maggiori informazioni Ok Rifiuta